Emozioni e musica in Bassa California

Fin dalla mia adolescenza la musica è sempre stata qualcosa di cui avevo bisogno, una compagna che ha accompagnato tanti momenti da quelli belli a quelli tristissimi, e spesso è stata la colonna sonora di viaggi e momenti indimenticabili, anche qui in Bassa California.

Non sono un intenditore profondo ma nella mia vita ho ascoltato di tutto, amando dai piu semplici cantautori Italiani (Baglioni, etc) alle più ardite espressioni della musica Italiana (Area, Demetrio Stratos),  per poi passare dai Beatles ai Pink Floyd  (“Atom Eart Mother” rimane per me un capolavoro assoluto),  per finire poi alle frontiere del Latin Jazz ( Irakere su tutti), al popolare cubano al Brasile di Caetano Veloso e Marisa Monte e mille altri… insomma la musica e’ sempre stata intorno a me e lo sara’ per sempre…

I momenti piu’ epici sono poi durante i viaggi, tra deserti africani e le montagne della Turchia dove prima lo scomodissimo (specialmente in moto!) CD Player e poi il favoloso Ipod hanno accompagnato i miei momenti di fuga e tutte quelle  immagini che vedevo arrivare ai miei occhi.

Ma cosa centra con la Bassa California?

Queste righe le voglio dedicare ad un incontro tra i più strani e difficili tra un posto solare come questo e la musica nata in un posto dove il sole ne arriva proprio poco…

Bassa California ed i Sigur Ros!!!

Sigur Ros
Sigur Ros

Wikipedia Sigur Ros

Lascio alle vostre ricerche chi siano questi ragazzi venuti dal Nord , Io qui nel caldo del Messico ho vissuto questi primi due anni facendomi accompagnare dalle loro melodie, dai loro testi incomprensibili, che ormai fanno parte di me, anche se mai saprò il loro vero significato, vivo bellissime sensazioni seduto sulla spiaggia vedendo il mare pieno di vita ascoltando “Ekki Múkk (Valtari  – 2015) “,

come provo una sensazione di felicita’ viaggiando ed ascoltando “Hoppipolla (Takk – 2005)”  qui straordinariamente usato per un meraviglioso video della BBC Planet, mentre l’immensa Bassa California scorre di fronte a me .

Delle volte saluto un tramonto ascoltando “Olsen Olsen  ( Ágætis byrjun – 1999)”  qui eseguito durante un concerto libero  davanti a tanti abitanti dell’Islanda in quel momento isolati per la famosa eruzione vulcanica,

ma non potro’ mai dimenticare l’emozione del mio primo incontro con le balene  ascoltando “Svefn-g-englar ( Ágætis byrjun – 1999)” che sembrava essere composto tenendo in mente il movimento di quei meravigliosi mammiferi nel mare.

Ho voluta parlare di musica, e ringraziare questi ragazzi, per le grandi emozioni che mi regalano, in un posto cosi’ lontano  con orizzonti cosi’ diversi.

 

 

Adriano Ceccarelli
Adriano Ceccarelli

“Vivo in Bassa California, accendo il mio Toyota ed insieme ai miei cani, cerco paradisi nascosti”

Adriano Ceccarelli , vive a La Paz in Bassa California Sur, ha fondato Timeless Baja una compagnia di viaggi in avventura attiva su tutto il territorio della Baja California Peninsula

Comments

Lascia un commento